Bombe sulla fabbrica d’armi iraniana in Sudan Bando alle ipocrisie: è prevenzione anti-terrorismo

Alcuni commenti dalla stampa israeliana Diversi editoriali israeliani hanno commentato la notizia secondo cui le autorità del Sudan hanno accusato l’aviazione israeliana d’aver bombardato, nella notte fra martedì e mercoledì, la fabbrica di armi Yarmouk, nella capitale Khartoum. Secondo le autorità locali, non vi sono state vittime…

Lettera aperta al popolo libanese. “Non sapete ancora distinguere tra un eroe nazionale e un massacratore di bambini”

Da un articolo di Uri OrbachIsraele non ha alcun contenzioso di confine con voi libanesi. Abbiamo invece molto da ridire sui vostri confini morali.Noi abbiamo completato il riconoscimento dei corpi di Udi ed Eldad in poche ore. E voi? Voi in trent’anni non siete ancora riusciti a riconoscere chi è veramente Samir Kuntar.Trent’anni…

Tornati al terrorismo decine di ex-detenuti rilasciati nel ricatto per la liberazione di Shalit

Il timore che incombano nuovi attacchi terroristici scaturisce dai dati raccolti dall’establishment della difesa israeliana, secondo i quali decine di detenuti palestinesi, scarcerati un anno fa nel quadro del ricatto di Hamas per la liberazione dell’ostaggio Gilad Shalit, hanno ripreso le loro attività terroristiche.Un anno fa…

Elezioni siciliane”La vittoria di Pirlo/a”del centro sinistra

Appena appresa la lieta novella della scontata indotta e finanche artificiosa vittoria Siciliana..il Bersani etereo impalpabile segretario dello sfiatato PD come da copione si è lanciato nella solita asimmetrica analisi..del caso “Siciliano”. Definendo con grade prodigalità di boria e sicumera l’incoronazione del suo candidato Crocetta a governatore…

COSI’ HANNO UCCISO IL TIBET

 Il 7 ottobre 1950 il generale cinese Zhang Guohua al comando di 40.000 soldati invade il Tibet e dà così inizio all’occupazione ed all’annientamento culturale del popolo tibetano. Gli USA stanno fronteggiando l’avanzata comunista in Corea e così nessuno può aiutare i tibetani che si difendono disperatamente.&nbsp…